Migliori software modifica foto gratis (Windows / Mac) (2021)

Nonostante viviamo in tempi piuttosto moderni, modificare una foto o un immagine non è sempre qualcosa che si può fare immediatamente nel nostro sistema. Con Windows 10 magari abbiamo a disposizione qualche programma integrato per migliorare qualche contenuto del genere, ma non è sempre qualcosa che si può definire adatto. Per questo, bisogna sempre cercare un buon software che ci prometta un buon risultato – se non anche superiore ai programmi già integrati.

In questa guida troverete tutti i migliori programmi per ritoccare foto ed immagini, con un piccolo trial separato per quell’occasionale lavoro di modifica o anche completamente a costo zero. Vediamo innanzitutto le soluzioni software di modifica foto, ma puoi anche valutare l’utilizzo di valide applicazioni che funzionano online, come spiegato nella guida Miglior Online Foto Editor

Iniziamo quindi la carellata dei software per Windows, con una breve descrizione per ognuno di essi e con il link al sito ufficiale dove poter scaricare l’applicazione. Sei pronto? Bene, iniziamo subito, ti auguriamo una buona lettura e nel caso di dubbi facci sapere nei commenti sotto a questa pagina.

Migliori software Modifica Foto Windows

Screenshot: New PhotoOptimizer 2020

Cominciamo con la soluzione più comoda in assoluta. Ashampoo Photo Optimizer è un programma gratuito che non ha molti strumenti…a parte quello che permette immediatamente di ottimizzare qualsiasi immagine o foto vogliamo inserire all’interno del programma.

Questo è infatti conosciuto per essere un software a singolo click: ne basta uno per ridurre ogni problema presente in una foto, o un immagine. Ovviamente, ci sono un sacco di preferenze e filtri che ci permettono di capire meglio quale risultato è il migliore.

L’interfaccia è facile da usare, semplice ed intuitiva, ma non manca nemmeno qualche piccola parte manuale nel quale è possibile modificare i contenuti scelti a mano. Anche se non completissima, e che richiede qualche attenzione in più, è un buon programma per iniziare.

Fra i nomi più noti della rete, è difficile dimenticare GIMP. Si tratta d’un concorrente quasi diretto di Photoshop, per un bel motivo: è gratuito. La sua interfaccia ricorda molto il programma di Adobe, per questo motivo è amato sia da principianti che da esperti.

Molti degli strumenti contenuti nel programma sono avanzati, ma non impossibili da imparare. Inoltre, trattandosi d’un programma Open-Source, supporta un sacco di plugins d’ogni tipo e funziona in maniera anche ammirabilmente flessibile su tanti sistemi operativi (come anche MacOS e Linux).
Non è proprio adeguato per le modifiche rapide, visto che è completamente manuale in tutto e per tutto, perciò bisognerà sempre a comunque munirsi d’un buon tutorial.

Fra le ultime novità del Web troviamo Canva Free. Il loro motto recita chiaramente: crea ciò che vuoi. Si tratta d’un programma il quale da massima libertà all’utente. Anche se forse non si può dire lo stesso della versione Free: ovviamente limitato in tanti aspetti, ma almeno rende possibile l’editing di foto ed immagini piuttosto immediato. Sono presenti un sacco di Templates e fra le opzioni incluse troviamo anche la possibilità di salvare il nostro lavoro in Cloud, completamente gratis.

E’ disponibile su tutti i sistemi operativi di maggior uso (compreso Android ed iOS) ed è possibile perciò trasportare il nostro lavoro ovunque vogliamo, senza alcun limite. Apprezzabile anche la presenza d’esportazione a PDF.

Un esempio più meraviglioso dello sfruttamento delle librerie NET è proprio questo programma che ne porta il nome, ovvero Paint. Al giorno d’oggi è un po’ vecchio, viene aggiornato naturalmente per una somma compatibilità con tutte le ultime aggiunte della Microsoft (essendo compatibile solo con Windows, appunto) ma l’interfaccia e buona parte delle sue funzioni non sono esattamente all’ultima moda.

Almeno ha la possibilità d’includere un sacco di plugins e ha un sacco di filtri che è possibile usare per migliorare il risultato finale che abbiamo in mente. Non molto potente, ma comunque un decente programmino di base che è stato studiato proprio attorno a Windows.

Una piccola entrata finale la diamo a Photoscape, un programma anch’esso piuttosto nuovo alle classifiche della rete. Uno degli aspetti migliori che porta con sé è la possibilità di leggere i file in formato RAW. Si tratta in genere d’un formato che solo i programmi professionali (come Photoshop) sono capaci di leggere senza problemi.

Oltre questo però dobbiamo ricordare che l’interfaccia non è delle più intuitive, e l’inclusione di Google Drive nel programma non è sempre apprezzatissima (anche se utile).

Migliori software Modifica Foto MAC OS X

Molti dicono che è facile modificare foto con il proprio Mac, e non si sbagliano nemmeno tanto. Di suo, MacOS ha buon editor d’immagine, capace di modifiche piuttosto estese e migliorie anche automatiche su tutto quello che vogliamo. Bisogna anche specificare però, che spesso non si trovano tutte quelle opzioni che l’utenza si aspetta da un editor d’immagine serio: per quello bisogna cercare anche un programma differente. Ma cosa possiamo trovare che è a basso costo, o completamente gratuito?

In questi guida troverete a disposizione tutti i migliori programmi che sono gratis oppure offrono un trial che può essere utile per effettuare la modifica di foto ed immagini da MacOS:

Adobe Photoshop Elements 2021 Free Download - FileCR

Con un nome come Photoshop, c’è veramente poco da dire: si tratta d’uno dei programmi più adatti per modificare sia immagini che foto in generale. Gli strumenti a disposizione non sono d’una certa completezza come succede nelle edizioni più “solide” di Adobe, ma Elements riesce a rimanere ben piazzato per le sue opzioni d’adattamento rapido delle immagini che vengono inserite nel programma. Insomma, è possibile effettuare un certo numero di ritocchi senza perdere tanto tempo, comprese delle scelte “Smart” per adattare immediatamente una scena qualunque secondo i nostri desideri. Elements non è completamente gratuito, ha una trial per un periodo limitato, ma se abbiamo bisogno di modificare alcune foto al volo non è male.

Andiamo ora invece ad analizzare un programma completamente gratuito. Darktable, disponibile anche per Windows e Linux, ha a disposizione una vasta gamma di strumenti altrimenti visti in software maggiormente professionali. Supporta i file RAW, il che è una rarità visto che è gratuito, ma bisogna anche dire che purtroppo presenta un interfaccia non proprio semplice ad maneggiare.

Il tipo di editing che offre questo programma è con il minor impatto possibile sulla qualità: il risultato finale perciò non avrà tanti problemi di compressione. Molte delle sue modalità sono compatibili a Lightroom, il che è decisamente un bel segno.

Se da una parte esiste Photoshop con le sue funzioni che sono state a pagamento dal primo giorno, dall’altra troviamo GIMP. Si tratta d’un programma che già dalla sua creazione ha avuto un’idea piuttosto chiara di quel che si voleva fare per il futuro: offrire un programma d’editing foto ed immagini a costo praticamente zero.

Niente da pagare, per ora e per sempre. Il tipo di licenza di Gimp è Open-Source, e come tale può essere modificato a piacimento da chiunque, offrendo anche nel caso i Plug-in di maggiore interesse. L’interfaccia ricorda molto Photoshop (un nome che torna molto spesso) e quindi tutti i professionisti del settore sapranno benissimo come farne uso immediatamente.

Modificare le foto e le immagini per semplicemente migliorarle non è facile. Per questo, a volte bisogna saper usare un programma come quelli già presentati oppure passare proprio a Fotor. Nato principalmente con il mondo dello Smartphone in mente, Fotor permette di migliorare qualsiasi tipo d’immagine semplicemente selezionando una delle opzioni che riguardano scenari e colorazioni di vario genere. Quasi come un dispetto però, mancano gli strumenti professionali per davvero far spiccare in alto questo programma.

Come dire che è possibile ottenere una cosa, ma non l’altra: Fotor può ritoccare al volo qualsiasi foto ed in maniera anche gratuita, ma è bene lasciar perdere quelle modifiche veramente approfondite.

Concludiamo infine con un programma che è espressivamente dedicato al Mac. Questo è già un buon segno: significa che l’App può integrarsi completamente con l’album delle foto di MacOS, inserendosi così come accessorio. Nella sua forma gratuita, mette a disposizione una decente gamma di metodi per organizzare le nostre foto e ritoccarle attraverso filtri ed opzioni automatiche. Ovviamente non mancano alcuni strumenti classici per ritoccare un immagine, qualcosa che magari è meglio supportata per la versione invece a pagamento di Picktorial.