I migliori programmi per creare un Virtual Machine

Dovete avviare un vecchio programma, ma è stato fatto per Windows XP e non potete avviarlo? Non dovete cercarvi per forza un vecchio PC. Potete usare un VM, un Virtual Machine, per poter emulare l’ormai morto sistema operativo.

Nota: Ricordatevi sempre che usare questi programmi non è esattamente facile come fare 1-2-3. Bisogna avere almeno una certa infarinatura e la sorgente (come il disco di Windows o l’ISO di Linux) per eseguire l’installazione. Inoltre per utilizzare una macchina virtuale dovete avere una PC già abbastanza potente di suo, anche se dipende dal sistema operativo da emulare (più è potente e fedele l’emulazione, più potenza richiede ovviamente dal vostro PC principale).

-1- Oracle VirtualBox
1479821245-5734-VirtualBox
Fra i tanti programmi gratuiti della rete, VirtualBox è quello più preferito per parecchi motivi. Per prima cosa, è completamente gratuito al 100%. Per seconda cosa, supporta una vasta quantità di sistemi operativi. Può far girare Windows, OSX (MacOS) e Linux. E anche molto altro ancora.

-2- VMware WorkStation Player
Questa invece è la soluzione più professionale, specialmente perché esistono versioni a pagamento di questo programma. Ovviamente è molto più potente di VirtualBox, ma ha una grande parte delle funzioni tagliate dalla versione gratuita. Il programma è particolarmente intensivo, forse più di Virtualbox, sulle risorse del PC – questo per dare la più stretta fedeltà possibile.

-3- Dosbox
Se invece quel che v’interessa è solo l’ambiente DOS, potete usare Dosbox. E’ particolarmente designato per funzionare sotto DOS, che viene gratuitamente con tutto il programma. C’è da specificare che è fatto più per i giochi che per i programmi, ma per quest’ultimo potete sempre fare un tentativo. Se non vi piace l’inserire continuo di comandi che non capite, potete usare un Frontend come DBGL

-4- Microsoft Virtual PC
E’ una soluzione un po’ difficile da attuare, ma possibile. La Microsoft da possibilità di usare vecchie edizioni di Windows attraverso Windows 7, anche se con alcune condizioni precise. Non è la soluzione più consigliata, ma è un alternativa senza dubbio.

Lascia un commento