Come usare autenticazione a due fattori in 1Password

Fra tutti i programmi che esistono in circolazione, 1Password è qualcosa a dir poco di speciale. Si tratta d’un manager di Password piuttosto unico nel suo genere, in grado non solo di stipare e far ordine su tutte le password dei vari siti e servizi che abbiamo visitato, ma anche di usare una password generata unicamente ogni volta che vogliamo accedere a qualcosa. In  poche parole, nel mentre un normale manager crea una password unica per accedere a tutto, 1Password lo fa unicamente ogni volta – ed anche con un auto-completamento integrato! Questo rende l’operazione molto comoda e sicura.

Sta il fatto però che nemmeno questo Manager è perfetto. Bisogna andare incontro alla possibilità che nonostante siamo in grado di proteggere tutti i nostri account con un singolo programma, questo può essere violato in qualche modo (direttamente o comunque per qualche nostro gesto) e rendere perciò vulnerabili tutti i nostri account – in un colpo solo! Come ci si è abituati a dire in queste occasioni, è chiaro che non si può mai star tranquilli. Ma è possibile comunque trovare un modo di riscattare qualche sicurezza in più.

Questa sicurezza viene dall’inclusione della protezione 2FA, ovvero l’autenticazione a due fattori o passaggi. Ciò significa che per accedere ad ogni password memorizzata in 1Password, è necessario prima inserire un codice unico che potete assegnare individualmente. Vediamo quindi come possiamo usare il 2FA all’interno di questo servizio e come proteggerci al meglio come risultato.

Nota: con questo sistema, aggiungerete un codice 2FA all’account a vostra scelta, ma quest’ultimo deve essere compatibile con il 2FA. Inoltre, per alcuni può essere necessario scannerizzare un codice QR (fornito ovviamente dal sito) oppure sarà necessario inserire un codice unico. Alcuni siti sono dinamicamente connessi con 1Password per offrire questa funzionalità rapidamente, ma non è il caso di tutti.

Come usare 2Fa in 1Password

  • Attraverso Android

Giustamente, bisogna avere 1Password per Android installato (https://play.google.com/store/apps/details?id=com.agilebits.onepassword) per fare in modo di disporre del codice 2FA ad ogni accesso fatto con altri dispositivi, PC o Smartphone che sia.

Una volta effettuato l’accesso con il proprio account, cercate l’account con tanto di password memorizzata e cliccate sull’icona della penna in alto a destra. Fra le opzioni messe a disposizione, cercate quella che vi permetterà di aggiungere una nuova sezione. Aggiungete quindi del nuovo testo, specificando che si tratta d’una password unica. A risultato di ciò, sarà possibile premere sull’icona del codice QR (a destra) per vedere un nuovo codice generato ogni 30 secondi.

  • Attraverso iOS

Ovviamente, in questo caso ti sarà necessario scaricare 1Password per iOS (https://apps.apple.com/it/app/1password-password-manager/id568903335). L’operazione è quasi del tutto identica, eccetto che bisogna premere su “Modifica/Edit” in alto a destra, ed è possibile specificare immediatamente l’inserimento d’una password. Una volta premuto sul QR Code, verrà generato un codice 2FA con una validità media di 30 secondi.

  • Attraverso Windows

E’ anche possibile usare la versione per Windows (https://1password.com/downloads/windows/) per fare in modo di avere a disposizione la propria password 2FA in ogni momento. Raggiungete il vostro account che preferite e cliccate su “Modifica/Edit” in alto a sinistra. Fra le scelte a disposizione, è presente quella di creare una password unica, sotto le sezioni. E’ sempre presente l’icona del codice QR, ma a differenza degli altri metodi sarà necessario far leggere il codice QR leggendolo da un file immagine salvato, facendo rilevare lo schermo dal programma, oppure analizzando gli appunti di Windows.

  • Attraverso MacOS

Non manca nemmeno la versione per MacOS (https://1password.com/downloads/mac/) il quale può offrire comodamente la funzionalità per registrare codici 2FA all’interno del servizio. E’ sempre presente la scelta in alto a sinistra, ma l’interfaccia in questo caso è molto diversa.

Cliccate sulla “T” a destra e specificate che volete inserire una password unica. Cliccate sempre sul codice QR e verrà aperto un programma piuttosto speciale: uno scanner di codici QR che potete spostare dove desiderate in giro per lo schermo, così da fargli leggere il contenuto 2FA. Altrimenti, se cliccate l’icona della fotocamera, vi sarà possibile usare la Webcam del vostro Mac per poter leggere il codice QR (comodo da fare se lo avete salvato nel vostro cellulare).

Lascia un commento